Human Capital Management

I Millenials cambieranno il mondo del lavoro?

         
Gli sviluppi tecnologici che stanno determinando la rapida evoluzione del mondo del lavoro comportano un mutamento radicale nel modo di lavorare. Grazie alla possibilità di connettersi da qualsiasi luogo in qualsiasi momento, i dipendenti stanno iniziando a sperimentare una maggiore flessibilità e autonomia nel proprio lavoro. Le risorse tecnologiche consentono, e anzi esigono, la costante acquisizione di nuove competenze. In un mercato del lavoro globale, la ricerca dei talenti spesso viene svolta a livello mondiale e sempre più spesso vengono offerti impieghi a contratto. Se a questo si aggiunge il cambiamento culturale che spinge a cercare un lavoro significativo a livello personale, appare chiaro che il mondo del lavoro emergente si discosta sempre più dal modello di lavoro tradizionale.
Molti sostengono che all'origine di questi cambiamenti vi sia la generazione dei Millennials, giovani adulti di età compresa tra i 18 e i 34 anni che si sono affacciati relativamente di recente al mondo del lavoro. I membri di questa generazione mostrano la propensione ad adottare e padroneggiare rapidamente e con facilità le nuove tecnologie e hanno la preparazione necessaria per sfruttare i nuovi strumenti allo scopo di migliorare e semplificare il loro lavoro. Essi inoltre comprendono l'importanza della tecnologia nel favorire la connessione e la collaborazione e tendono quindi a cercare maggiore libertà rispetto ai luoghi e ai tempi in cui svolgere il proprio lavoro.
Ma qual è la reale influenza dei Millennials sull'evoluzione del mondo del lavoro e come vengono percepiti da questa generazione i cambiamenti in atto o che potrebbero realizzarsi nel prossimo futuro?

ADP Research Institute® (ADP RI), un gruppo specializzato all'interno di ADP, ha condotto uno studio qualitativo e quantitativo su datori di lavoro e dipendenti in quattro aree principali: Nord America, Europa, America Latina e Asia-Pacifico. Lo studio ha intervistato aziende e lavoratori di tutte le fasce d'età sulle nuove tendenze del mondo del lavoro e come vengono percepite queste tendenze dai dipendenti.

La generazione dei Millennials: differenze regionali tra le Americhe e l'Europa

Nonostante i Millennials siano accomunati da valori simili per quanto riguarda la libertà sul posto di lavoro o la ricerca della realizzazione personale nel lavoro, lo studio ha rilevato che i sentimenti relativi alla possibilità che questi cambiamenti si realizzino variano in base al luogo in cui vivono. In Nord America, i cambiamenti del mondo del lavoro tendono ad essere messi in discussione dalle generazioni precedenti.

Sebbene i giovani lavoratori di quest'area siano speranzosi sul fatto che determinati cambiamenti si realizzeranno, le risposte fornite mostrano perplessità sull'effettiva disponibilità delle aziende ad attuare il cambiamento. Ad esempio, sia gli uomini sia le donne Millennial di quest'area attribuiscono un grande valore all'equilibrio tra vita privata e professionale e si aspettano che le aziende si adeguino sempre di più a questa esigenza. Anche in Europa, come in Nord America, una vasta popolazione di lavoratori più anziani è poco propensa ai cambiamenti nel mondo del lavoro. In quest'area sono in atto riforme del sistema di istruzione che introducono nuovi approcci per preparare gli studenti, fin dalla tenera età, ad affrontare un mondo del lavoro globale orientato alla tecnologia. Questo dovrebbe avvantaggiare i Millennials di quest'area nel mondo del lavoro, dando loro competenze tecnologiche che i lavoratori più anziani potrebbero non avere. I lavoratori di quest'area godono già di una certa flessibilità lavorativa che il resto del mondo sta raggiungendo, quindi i cambiamenti in termini di libertà sul lavoro qui non dovrebbero essere drastici come in altre regioni.
 
I Millennials intervistati sia in Nord America sia in Europa, tendono ad esprimere sentimenti negativi nei confronti di cambiamenti come la possibilità per le aziende di ricercare talenti a livello mondiale e la sostituzione di alcune mansioni con l'automazione.
In America Latina, i Millennials sono desiderosi di adottare nuove tecnologie. Lo studio ha dimostrato che i giovani di quest'area sono molto più propensi di quelli di altre regioni ad utilizzare i social media come piattaforma per la collaborazione professionale.
I Millennials inoltre sono entusiasti dell'utilizzo della tecnologia da parte di un numero crescente di aziende locali per misurare e migliorare il benessere dei dipendenti.

I Millennials dell'area Asia-Pacifico come motore del cambiamento

Più che in qualsiasi altra regione, i Millennials dell'area Asia-Pacifico si mostrano all'avanguardia per quanto riguarda i cambiamenti del mondo del lavoro. Con la sua grande popolazione di giovani lavoratori e una rapida crescita economica, quest'area è pronta ad adeguarsi al mondo del lavoro del futuro.
In una regione dove per tradizione si è estremamente fedeli a un'unica azienda e disposti a lavorare per molti anni con orari estenuanti, emerge ora la richiesta di maggiore scelta, mobilità ed equilibrio tra vita privata e professionale. I giovani lavoratori stanno continuamente spingendo per ottenere la mobilità e la libertà desiderate e i lavoratori dell'area Asia-Pacifico tendono ad essere ottimisti nei confronti dei cambiamenti in atto.

Grazie ai costanti sviluppi tecnologici, alle economie in rapida evoluzione e al maggiore desiderio di libertà e significato, il mondo del lavoro sta cambiando. Più di qualsiasi generazione precedente, i Millennials privilegiano la flessibilità e l'autonomia nel lavoro, ricercando impieghi orientati ad uno scopo e cercando di raggiungere un equilibrio tra vita privata e professionale.
Con il passare del tempo, è probabile che il mondo del lavoro del futuro avrà caratteristiche molto diverse da quelle del modello attuale.

Approfondimenti:


Informazioni su questo studio:  Per comprendere l'impatto che queste tendenze possono avere sul mondo del lavoro, ADP Research Institute® (ADP RI) ha condotto uno studio qualitativamente e quantitativamente originale sui datori di lavoro e i dipendenti di quattro importanti aree geografiche: Nord America, Europa, America Latina e Asia-Pacifico.
La ricerca non ha soltanto cercato di capire le tendenze emergenti relative al mondo del lavoro, ma anche di mettere in luce le esigenze dei dipendenti. Questo approccio offre una visione più a lungo termine rispetto a una semplice analisi delle tendenze che stanno emergendo, anticipando e affrontando la nuova frontiera del mondo del lavoro globale.
INFOGRAFICA

Come Lavoreremo?

VIDEO

Trasformare il Modo in cui il Mondo Lavora

More Resources