Sales

Sales

hr_services

Siete interessati alle soluzioni ADP?

Chiamateci per una chat introduttiva sulle vostre esigenze.

speech_bubble

Vi serve aiuto per definire le vostre precise esigenze per quanto riguarda la gestione delle retribuzioni o per dimostrare l’importanza delle Risorse Umane basate su cloud? Volete discutere i vantaggi della fusione di Risorse Umane e Ufficio paghe in un’unica soluzione HCM?

Helpline

Helpline

24_7_support

Avete una domanda per l’Ufficio assistenza?

Contattate il nostro servizio assistenza per ricevere consulenza e la guida di esperti.

Dipendenti Clienti ADP:

in caso di password smarrita o se state riscontrando problemi di accesso è necessario rivolgersi alla Direzione del Personale o Amministrazione del Personale della vostra Azienda.

Amministratori Clienti ADP:
per ottenere supporto vi preghiamo di contattarci utilizzando i vostri referenti abituali del servizio clienti ADP o utilizzando il tool CRM con cui normalmente interagite con il nostro servizio clienti.

HR Services

Introduzione alle tecniche di assunzione: guida per le piccole aziende

Autore ADP

22/06/2020

 
 

La descrizione della posizione ha attirato un gran numero di CV? Come effettuare la scrematura dei candidati per selezionare i migliori per il colloquio? Per quanto possa sembrare arduo, una corretta preparazione vi semplificherà il compito e spianerà la strada anche per i processi di assunzione futuri. In questo articolo, scoprirete come prepararvi in modo adeguato per trovare i candidati ideali da selezionare per il colloquio.

Innanzitutto, preparatevi

Nella fase di pre-colloquio, accertatevi di conoscere a fondo la posizione per la quale state cercando un candidato. Verificate la descrizione della posizione e parlate eventualmente con la persona che attualmente occupa la posizione per assicurarvi che rispecchi in ogni minimo dettaglio i compiti previsti. Verificate di aver compreso bene il motivo per il quale la retribuzione è stata fissata a un determinato livello. In questo modo, sarete in grado di ridurre la rosa dei potenziali candidati.

Decidete quindi il posto migliore per trovare i candidati. Potrete sfruttare ad esempio un selezionatore interno, un'agenzia di collocamento, un portale di annunci di lavoro, un sito Web come LinkedIn, un evento di networking, una fiera dedicata alla selezione del personale, segnalazioni da parte dei dipendenti ed elenchi di settore. Utilizzate la descrizione della posizione come base per redigere l'inserzione per il ruolo. Evidenziate i compiti principali, descrivete la cultura aziendale e fornite istruzioni ai potenziali candidati su come presentare la domanda, che dovrà includere ad esempio una lettera di accompagnamento o il proprio portfolio.

Quindi, mettetevi al lavoro.

Quando i CV inizieranno ad arrivare, valutate la possibilità di utilizzare tecniche di assunzione alla cieca che consentono di nascondere dettagli quali razza, nazionalità, sesso e età, per prendere decisioni più chiare ed evitare pregiudizi. In questo modo, non correrete il rischio di farvi sfuggire candidati potenzialmente perfetti.

Fate sempre riferimento alla descrizione della posizione per identificare nei CV le conoscenze, competenze e capacità che corrispondono ai requisiti. Suggerimento: non fermatevi ai nomi dei ruoli ricoperti, che possono essere fuorvianti, ma leggete le descrizioni. Ad esempio, il "vicepresidente" di un'azienda potrebbe non avere alcun dipendente su cui presiedere, mentre il "direttore" di un'altra potrebbe essere responsabile di decine di essi. È solo nella descrizione che troverete le informazioni che state cercando.

Informazioni da cercare nei CV
 

  • Una solida esperienza lavorativa che mostri impegno e rilevanza: ricordate, tuttavia, che le circostanze economiche o personali possono creare vuoti nel curriculum dovuti a licenziamenti, difficoltà di trovare un impiego o malattie.
  • Competenze trasferibili che colmano la mancanza di esperienza nelle vostre aree chiave: ad esempio, le competenze di un cassiere possono essere facilmente trasferite a quelle di un addetto allo sportello di una banca.
  • Risultati ottenuti: questi non devono limitarsi alla sfera lavorativa. I risultati ottenuti in ambito personale possono mostrare grinta e orgoglio nel portare un'impresa a buon fine.
  • Indizi che i candidati si adatterebbero alla cultura aziendale: se la vostra cultura pone, ad esempio, un'enfasi particolare su attività benefiche, i candidati che hanno svolto attività di volontariato potrebbero avere maggiori potenzialità.

Infine, riducete l'elenco a pochi candidati prescelti

A questo punto, avrete creato gruppi più piccoli di potenziali candidati per il colloquio. Nella fase successiva, dovrete sfoltirli ulteriormente per evitare di perdere e di far perdere tempo. Tre persone per il colloquio sono un buon numero. E se invece vi trovate con sei CV sostanzialmente uguali? In tal caso, decidete di applicare un principio obiettivo e non soggettivo, come ad esempio scegliere i primi tre candidati sui sei che hanno presentato la domanda. Con i vostri tre candidati finali, scoprite come condurre il colloquio al meglio consultando il documento di ADP Introduzione alle tecniche di assunzione: guida per le piccole aziende.

Lo sforzo che avrete fatto premierà la vostra azienda non solo con candidati di più elevata qualità, ma anche con il tempo che avrete risparmiato nella ricerca delle persone ideali. Con il vostro candidato prescelto, potrete ora mettervi al lavoro e concentrarvi su nuove sfide.

Adattamento da un articolo di Diane Faulkner ACC SPHR pubblicato per la prima volta su adp.com. Aggiornamento: febbraio 2020